Che cos'è lo spid

Lo SPID è il sistema di identificazione digitale utilizzabile per accedere ai principali servizi inerenti alla pubblica amministrazione grazie al quale utilizzando un singolo nome utente e una singola password è possibile accedere a tutte le piattaforme.

Esistono diversi enti autorizzati al rilascio dello SPID, come ad esempio:

  • aruba 
  • poste Italiane
  • infocert  

questo può essere utilizzato per accedere ai vari portali della pubblica amministrazione, come per esempio:

  • INPS
  • Agenzia delle Entrate 
  • Banca d’Italia

Che cos’è lo SPID?

SPID è l’acronimo di servizio pubblico d’identità digitale, ed è lo strumento attraverso il quale il governo italiano sta cercando di digitalizzare e semplificare l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione da parte di cittadini e imprese.

Il servizio è gestito da AGID, l’agenzia per l’Italia digitale, la quale ha delegato una serie di realtà private al rilascio dello SPID.  

Lo SPID è diventato obbligatorio dal 2020 grazie al decreto semplificazioni, il quale ha previsto un unico strumento per l’accesso a tutti i servizi della pubblica amministrazione online.

I cittadini che precedentemente erano muniti dei vari pin per l’accesso ai singoli portali, come ad esempio il pin INPS, saranno costretti a richiedere il rilascio della nuova identità digitale per poter continuare ad accedere ai servizi online della pubblica amministrazione. 

Come si ottiene lo SPID?

Condizione fondamentale per la richiesta dello SPID è la maggiore età, infatti il servizio è destinato solo ai maggiorenni.

Successivamente il cittadino dovrà scegliere a quale identity provider affidarsi per il rilascio.

Quali sono gli identity provider attualmente autorizzati per il rilascio dello SPID?

  • Aruba
  • Poste Italiane
  • Namiral
  • Infocert
  • Tim
  • Register
  • Sielte
  • Lepoda

Una volta scelto l’identity provider, ci si potrà recare fisicamente presso uno dei centri adibiti al rilascio, come ad esempio un ufficio zonale di Poste Italiane, qualora la scelta ricada su questo provider, o un centro CAF convenzionato Namiral, per procedere al riconoscimento e quindi al rilascio delle credenziali. 

Alcuni provider consentono il riconoscimento online, soprattutto successivamente alla crisi pandemica, per cui sarà sufficiente effettuare la registrazione presso il portale dell’identity provider prescelto e procedere con la procedura di rilascio.

A prescindere dalla modalità di richiesta, il cittadino che intende richiedere lo SPID, dovrà essere munito di: 

  • Un documento d’identità valido (carta d’identità, patente, passaporto)
  • Tessera sanitaria e codice fiscale;
  • Un numero di linea mobile;
  • Un indirizzo e-mail

Per i cittadini che invece risiedono all’estero e per tutti coloro iscritti all’AIRE, serviranno:

  • indirizzo email personale
  • numero di telefono italiano o estero
  • documento d’identità in corso di validità
  • tessera sanitaria o codice fiscale

Una volta in possesso della documentazione necessaria occorrerà fare richiesta formale presso il sito del provider prescelto, compilare il form dedicato al rilascio e attendere le proprie credenziali SPID attraverso e-mail o raccomandata, a seconda della scelta effettuata.

I livelli di sicurezza

A seconda del servizio che si va a richiedere, occorrerà un livello di sicurezza prestabilito. 

I livelli di sicurezza previsti dallo SPID sono:

  • Livello 1, si accede all’interno del portale inserendo semplicemente le credenziali SPID (email e password)
  • Livello 2, oltre all’inserimento delle credenziali, sarà inviato all’utente un ulteriore messaggio di conferma (OTP o controllo presso un’applicazione dedicata) per confermare che sia lo stesso soggetto a richiedere l’accesso
  • Livello 3, il quale prevede l’utilizzo di ulteriori sistemi di sicurezza, come ad esempio una smart card fisica

Quali prestazioni posso richiedere con lo SPID?

La maggior parte dei servizi possono essere richiesti da un livello di sicurezza 2 (password e nome utente statico) ed è previsto un ulteriore incremento dei servizi richiedibili con il livello di sicurezza 3 (password e nome utente temporaneo) nei prossimi anni.

Ma andiamo adesso a scoprire quali sono nel dettaglio i servizi e le prestazioni accessibili mediante lo SPID:

  • Agricoltura, pesca, silvicoltura e prodotti alimentari;
  • Servizi INAIL;
  • Ambiente;
  • Economia e finanze;
  • Fatturazione elettronica;
  • Finanziamenti;
  • Invio e richiesta documenti;
  • Richieste e prenotazioni;
  • Servizi di pagamento;
  • Controllo pagamenti;
  • Giustizia, sistema giuridico e sicurezza pubblica;
  • Servizi INPS;
  • Utilità;
  • Governo e settore pubblico;
  • Edilizia;
  • Invio e richiesta documenti;
  • Iscrizione a servizi;
  • Richieste e prenotazioni SUAP;
  • Sportello Unico Attività Produttive;
  • Servizi di avvisi e notifiche;
  • Istruzione, cultura e sport;
  • Finanziamenti;
  • Iscrizione a servizi;
  • Richieste e prenotazioni;
  • Servizi Audio, Video e Multimediali;
  • Servizi INAIL;
  • Servizi Scuola e Università;
  • Servizi di pagamento;
  • controllo pagamenti;
  • tasse e tributi;
  • Popolazione e società;
  • Anagrafe;
  • Servizi Sociali e della Comunità;
  • Servizi di Certificazione e Autocertificazione;
  • Servizi di avvisi e notifiche;
  • Servizi di connettività pubblica;
  • Servizi per la viabilità;
  • Regioni e città;
  • Portali del cittadino;
  • Anagrafe;
  • Fascicolo Sanitario Elettronico;
  • Servizi INPS;
  • Servizi Sanitari;
  • Visure;
  • Controllo e consultazione dati;
  • Scienza e tecnologia;
  • Trasporti;
  • Invio e richiesta documenti;
  • Servizi di Certificazione e Autocertificazione;

Perché avere lo SPID?

Come abbiamo potuto notare nei precedenti paragrafi, quasi tutti servizi erogati dalle amministrazioni pubbliche e non solo, hanno la possibilità di essere fruiti telematicamente, se chi li richiede è in possesso di SPID, il vantaggio che ne deriva è un notevole risparmio di tempo dato che non occorrerà più presentarsi fisicamente presso gli uffici delle amministrazioni pubbliche per richiedere un determinato servizio, il quale potrà essere facilmente richiesto comodamente da casa, inoltre per merito dello SPID, derivante dall’evoluzione che i servizi stanno vivendo grazie alla digitalizzazione, le amministrazioni pubbliche stanno attuando una riduzione dei costi grazie alla possibilità di ricavare spazi fisici necessari per uffici, sportelli e archivi e allo stesso tempo viene diminuito l’impatto eco-ambientale derivante alle minori esigenze di spostamenti.

Quali sono le novità per lo SPID?

Il Ministro dell’innovazione tecnologica ha richiesto, mediante un emendamento, che in futuro per ottenere lo SPID non servirà più ricorrere agli identity provider ma questo verrà rilasciato insieme alla carta d’identità con un doppio risultato: aumentare il numero dei richiedenti e semplificare il procedimento esistente.